Is the end of the world as we know it (and I feel fine): la fine è sempre un buon inizio.

2 Gen

Chi lo sa se questo sarà davvero l’ultimo anno del mondo, ma se ne dicono tante che probabilmente ormai non si sa più a cosa credere! comunque ne ho parlato qui e adesso e poi basta, almeno fino a dicembre prossimo prometto di non nominare la parola maya (mortacci loro).

Per quanto mi riguarda, anche questo nuovo anno è cominciato come tutti gli altri: di notte leoni, ma con la novità assuluta che per la prima volta in vita mia ho messo lo snowboard ai piedi al 1 di gennaio. in barba all’hangover imperante! e non era neanche male: neve da paura e poca gente, con molta probabilità insani post serata e puristi dello sci ad oltranza. beh comunque divertente, e se è vero quel detto “chi fa questo a capodanno, lo fa tutto l’anno” vorrà dire che sarà un anno pieno di sport: OMG!!!!! 😦

Cmq visto che già è iniziato da due giorni ho deciso di mettere subito in pista i miei 5 desideri e 1/2, cominciando proprio dalla fine: annuncio vobis blablabla che ho appena spento l’ultima sigaretta. o meglio l’ultima magari sarà quella dopo cena, ma comunque prima della mezzanotte, sperando che poi il pacchetto si trasformi in una scatola di caramelle alla zucca, così evitiamo pure la tentazione!

E poi domani si ricomincia il solito tran tran pendolaristico, ma adesso va bene così. godiamoci gli ultimi momenti di totale sfattanza sul divano (sono qui dalle 14…e sono le 18) film(s)+tea. e che vada tutto bene, al grido di:

ah volevo rendervi partecipi che il nuovo anno comincia con 500 views esatte. ma che bello è? piccole gioie della vita.

“Look at that low plane! Fine then. Uh oh, overflow, population, common group, but it’ll do. Save yourself, serve yourself. World serves its own needs, listen to your heart bleed. Tell me with the rapture and the reverent in the right – right. You vitriolic, patriotic, slam, fight, bright light, feeling pretty psyched.”

R.E.M. – It’s The End Of The World As We Know It (And I Feel Fine)

Annunci

Wishlist: Top album 2011

31 Dic

Ed eccoci a tirare le somme di questo anno musicale, a dire il vero un pò carente almeno a livello quantitativo! Vi risparmio comunque le best songs 🙂

Ci tengo a sottolineare che questa è la mia best list, quindi roba che piace/non piace a me, niente di assoluto. In ogni caso feel free di commentare, suggerire, stroncare e altri verbi a caso che vi vengono in mente. Ricordatevi solo che sono un pò permalosa 😀 Enjoy it!

Best Album 2011 (in ordine sparso):

  • Danger Mouse e Daniele Luppi – Rome
  • Arctic monkeys – Suck it and see
  • Miles Kane – Colour Of The Trap
  • Decemberist – The King Is Dead
  • Iron And Wine – Kiss Each Other Clean
  • The Black Keys – El Camino
  • Dente – Io tra di noi

Degni Di Nota (non proprio per i miei gusti, ma oggettivamente notevoli):

  • M83 – Hurry Up, We’re Dreaming
  • Adele – 21

Si Poteva Fare Di Meglio (ascoltabili ma non convincono fino in fondo):

  • Gorillaz – The Fall
  • Kasabian – Velociraptor
  • Coldplay – Mylo Xyloto
  • Noel Gallagher – High Flying Birds
  • Kate bush – Director’s Cut
  • Radiohead – The King Of Limbs

Saranno Famosi:

Lana Del Rey (la ragazza ne farà di strada)

Miglior Scoperta:

The XX – XX (album del 2009, ma io l’ho scoperto adesso!)

” I wish I was the star that went on top. I wish I was the evidence. I wish I was the sun for fifty million hands upraised, and opened toward the sky”.

Pearl Jam – Wishlist

Aria di neve: per un 2012 pieno di felicità

30 Dic

20111230-123133.jpg

E infine l’ultimo arrivó… Ah no oggi è il penultimo; va beh scrivo adesso perché sono bloccata in casa dalla nevicata del secolo (giurin giuretto, mai vista così tanta neve in vita mia!!). Quindi ne approfitto per rilassarmi, bere cup of tea e pensare, guardando fuori dalla finestra la neve che vien giù…che se poi sfidi il freddo e la apri, la finestra, si sente pure il rumore della neve che si posa su altre montagnone bianche (paesino silenzioso, si).
Inutile fare bilanci sull’anno quasi andato, tanto come ogni altro anno ha portato cose belle e cose brutte. Dicono che “essere felici per una vita intera sarebbe quasi insopportabile” ma io non ci credo poi tanto, quindi spero che il 2012 in proporzione sia più felice che non!
Per quanto riguarda i buoni propositi invece, sono lì belli stampati e incorniciati qualche post più in basso.
Perché alla fine è sempre meglio essere ottimisti nella vita e crederci sempre che in un modo o nell’altro ANDRÀ TUTTO BENE.

“Sopra le nuvole c’è il sereno
ma il nostro amore non appartiene al cielo. Noi siamo qui tra le cose di tutti i giorni, i giorni e i giorni grigi
Aria di neve sul tuo viso, le mie parole sono parole amare senza motivo”.

Franco Battiato – Aria Di Neve

Tra un tea caldo e uno spritz:

20111230-123330.jpg

Let it snow: ma quanta neve c’è

28 Dic

20111228-184602.jpg

Non penso di essere mai stata in un posto con così tanta neve (del resto arrivo da un isola bagnata da tanto mare!). Ma qui è un paradiso innevato!
Niente volevo solo dirvelo, che sono viva ma lontana dalla rete..giusto per non farvi preoccupare!
Xx

This week in the music business: 2011/51

23 Dic

PRIMA LE BUONE NOTIZIE – non spesso, ma a volte ci sono:

  • Blur‘s Alex James: ‘We’ll play at the Brit Awards’
  • Nick Cave And The Bad Seeds plan comeback
  • Mazzy Star and Spector added to Field Day 2012 bill

TRAFILETTI INTERESSANTI – si viene e si va:

  • UK, l’industria musicale si schiera contro le modifiche alla legge sul copyright
  • HMV admit future is uncertain after announcing £36 million losses
  • ‘Santa Claus’, ‘Y.M.C.A.’ e le altre: gli autori rivogliono indietro i loro hit

MAI CREDERE ALLE CHARTS – errori di valutazione nella mente delle masse:

  • Kasabian‘s Serge Pizzorno: ‘Bands need to experiment more to get back into the charts
  • Il video di YouTube più visto nel 2011 è ‘Friday’ di Rebecca Black

AGENDINA DEL CHICAZZOSENEFREGA  – purchè se ne parli:

  • Adele to leave London to protect her voice
  • Snoop Dogg faces legal action for allegedly smoking weed in a Middle East club
  • Britney Spears to marry for the third time
  • Adele è dimagrita

DEL CATTIVO GUSTO – Quando la musica è mediocre, meglio focalizzarsi su altro:

  • Frankie Cocozza in Twitter row with Wayne Rooney
  • Michael Jackson‘s personal belongings raise nearly $1 million at auction
  • Tupac Shakur‘s sex tape sold to private collector
  • Trieste, anche Jovanotti ai funerali di Francesco Pinna
  • Donald Trump: ‘Lady Gaga l’ho scoperta io’
  • Il padre: ‘Sarà duro il primo Natale senza Amy Winehouse

R.I.P. – Sono i migliori che se ne vanno. Ma non sempre:

  • Cesaria Evora 70 anni

Undisclosed Desire: i 5 desideri per il 2012

23 Dic

La cara Zelda ha riproposto il suo format dei desideri per il nuovo anno che verrà. Visto che non solo mi sembra una bellissima iniziativa, ma è proprio quello di cui ho bisogno (riordinare i miei pensieri, le priorità e le cose importanti) mi ci butto subito a capofitto! quindi ecco qui i miei 5:

1. Married with children: Unirsi & (r)Innamorarsi.

Ma con semplicità. Far si che quello che dovrebbe essere il giorno più bello di tutta la vita non diventi un incubo. E divertirsi, soprattutto. E (r)innamorarmi dell’uomo della mia vita ogni giorno, come se fosse sempre il primo.

2. Parklife : Stupirsi & Creare.

Ogni giorno una piccola cosa. Farsi stimolare da tutti gli eventi. Aprire gli occhi al mondo e scoprire quante più cose meravigliose possibili. È tempo di risvegliare la piccola me dal suo sonno profondo e sfoderare tutta la passione per le cose che mi piacciono.

3. Rewired: Cercare & Trovare.

Imparare il tedesco, o il francese. Cercare un nuovo lavoro. E trovarlo: tuffarsi in una nuova avventura, con l’entusiasmo e la sorpresa di un bambino che apre un regalo.

4.  Hello Sunshine: Sorridere & Respirare.

Per non sentirsi mai più chiedere “perché i tuoi occhi sono tristi”. Prendersi un attimo per pensare, fare un respiro profondo e ritrovare la calma; perché il peso del mondo non è tutto sulle mie spalle

5. The Weight Of The World: Vivere.

Al 100% delle mie possibilità/capacità. Non tirarsi indietro e affrontare con coraggio tutto quello che arriva.
Dedicare più tempo a me stessa, alle persone che amo e alle cose che mi piacciono, deprioritarizzando tutto ciò che nn è importante.

Ecco questi sono i miei 5 desideri per il 2012 in arrivo. Ancora un buon proposito in aggiunta: smettere di fumare!!!

“I want to reconcile the violence in your heart, I want to recognise your beauty’s not just a mask, I want to exorcise the demons from your past, I want to satisfy the undisclosed desires in your heart”

Muse – Undisclosed Desires (2009)

Drive my car: donne al volante, pericolo costante

19 Dic

Lo so, il titolo è l’espressione più maschilista e irritante dopo “tu sei donna, pensa a lavare i piatti”. Ma purtroppo non posso che essere daccordo, e leggendo anche voi alla fine lo penserete; anche solo per un secondo!

venerdì mi è successa una cosa molto divertente…per me tra un pò non lo sarà più, ma intanto mi fa ridere!

ore 19.47 arrivo in stazione e mi dirigo verso la macchina…percorro il parcheggio, non la trovo. uhm forse ci sono passata davanti e non l’ho vista. torno indietro. niente.

Pensiero #1: cazzo, mi han ciulato la macchina. ma come? nel paese più sicuro al mondo.

Pensiero #2: carro attrezzi; avevo il tagliando del parcheggio scaduto/volato/perduto e con questi qui non si scherza.

Pensiero #3: ma non è che quella leggera sensazione di non aver messo il freno a mano, che mi gira in testa da stamattina….naaaaa

…mi giro: la macchina è esattamente difronte a dove l’avevo parcheggiata! si era fatta praticamente 2 metri in leggera discesa verso l’altro lato (dove non si potrebbe parcheggiare, e mi aspetto la multa da un momento all’altro) bloccandosi sul muretto.

io allibita e un pò sollevata, salgo, accendo, prima e vado. e sgneeeeeek. ops… controllo: paraurti un pò rientrato sulla ruota. è una macchina di plastica, lo sollevo un pò e viaaaaa verso nuovi lidi.

Arrivo a casa e vado da futuro marito: “l’ho fatto di nuovo!” (mi era già successa una cagata quasi simile…) “però non è successo niente, non mi sembra ci siano danni”.

Stamattina, FM torna dal garage dicendo che la devo smettere di dirgli cagate sulla macchina. io, che il sabato mattina voglio solo stare nella mia dimensione del nulla, cerco pazientemente di capire di che diavolo parla. morale della favola, pare che il mio “non mi sembra ci siano danni” si sia trasformato in “ti sei fatta un bel regalo di natale, quest’anno” . Ma io sono speranzosa, il meccanico sarà dalla mia parte e sono sicura che tutto tornerà presto e indolore a “non mi sembra ci siano danni”.

“Baby you can drive my car, Yes I’m gonna be a star. Baby you can drive my car and maybe I’ll love you. Beep beep’m beep beep yeah”

The Beatles – Drive my car (1965)